Italiano English Français

Cosa Fare e Cosa Vedere a Santander

Utile guida sui posti da visitare durante un soggiorno a Santander in Cantabria, Spagna.

Santander

Santander è un’elegante e cosmopolita città di mare, il capoluogo della Cantabria spagnola.

Si affaccia su una baia talmente tanto bella da mozzare il fiato e il suo lungomare offre spiagge di fine sabbia dorata, panorami eccezionali, locali che si affacciano direttamente sul mare e tanto verde.

Santander è una città da visitare a piedi o in bicicletta, prendendone magari una a noleggio direttamente presso i punti di bike sharing.

E non dimenticare di lasciarti andare anche alla sua intensa vita notturna.

Troverai molti locali per un aperitivo, locali spesso chiassosi e affollati di giovani, e numerosi ristoranti dove gustare i migliori piatti tipici della Cantabria.

Cattedrale di Nostra Signora dell’Assunzione

Cattedrale di Nostra Signora dell'Assunzione, Santander

Merita una visita la cattedrale di Santander, cattedrale a tre navate in possesso di tre cappelle e di un meraviglioso chiostro quadrato dotato di loggiati.

La cattedrale è stata costruita su resti romani ed il suo aspetto odierno è il risultato della sovrapposizione di due diverse chiese di stile gotico.

Non solo, va ricordato che la cattedrale subì numerosi danni durante l’incendio del 1941 che devastò e ferì l’intera città.

La chiesa quindi è stata ristrutturata ed alcuni elementi sono moderni come ad esempio le vetrate colorate.

Assolutamente da sottolineare la presenza di una fonte battesimale che ha una caratteristica unica nel suo genere, un’iscrizione infatti in arabo.

Playa El Sardinero

Playa el Sardinero, Santander

Questa è una delle spiagge più famose di Santander.

Non vi arrivano le famose onde dei surfisti, per le quali infatti è più adatto raggiungere la vicina Somo.

Questo però è un vero e proprio paradiso per tutti coloro che amano la vela, il wind surf, la canoa.

La spiaggia è libera ed è attrezzata con una meravigliosa passerella in legno e con docce.

Troveraiu una natura lussureggiante alla fine della spiaggia con immensi cespugli fioriti e molte piante verdi.

Penisola della Magdalena

Penisola della Magdalena, Santander

La Penisola della Magdalena è un parco pubblico che si estende su ben 25 ettari di superficie.

Qui potrai immergerti in meravigliose passeggiate nel verde e se non hai voglia di camminare puoi sempre salire su un simpatico trenino che ti porterà alla scoperta di tutti i segreti del luogo.

Qui avrai modo di osservare panorami suggestivi che si affacciano sulle piccole isolette di los Ratones, Pedroda, la Torre e la Horadada, panorami che ti permettono di osservare il meraviglioso oceano Atlantico in tutto il suo splendore.

All’interno del parco è presente anche un piccolo ma suggestivo zoo, tre caravelle e ovviamente molte spiagge come Playa de los Peligros, Playa de los Bikini e Playa de la Magdalena.

Museo Marittimo Cantabrico

Museo Marittimo Cantabrico, Santander

Il Museo Marittimo Cantabrico è uno dei musei più suggestivi di Santander, uno spazio moderno e davvero accattivante che vuole rendere omaggio al rapporto che da sempre lega gli abitanti della città al mare.

Il percorso espositivo si snoda in oltre 3000 metri quadri di superficie e permette di andare alla scoperta della cartografia marina e dei sistemi di navigazione, della pesca e di tutte le varie specie di pesci che vivono nella zona di Santander nonché dei numerosi sport acquatici che da sempre vengono praticati in queste zone.

Somo

Somo, Santander

La piccola cittadina di Somo può essere facilmente raggiunta da Santander con il traghetto.

Arriverai in un luogo suggestivo dove troverai un’immensa spiaggia di sabbia fine ad attendervi, una delle spiagge più amate dai surfisti.

Proprio a Somo infatti sono presenti numerose scuole di surf e in mare vedrai sempre principianti alle prese con le loro prime onde e professionisti che si allenano.

Categorie:
Località: , , ,
Temi di Viaggio: ,
Condividi Questo Articolo
Google+
Autore: Gianluca

Amo viaggiare, mi piace scoprire nuovi posti e diverse culture. Ogni qual volta ne ho la possibilità ne approfitto per girare il mondo.

Articoli Correlati