Italiano English Français

Cosa Fare e Cosa Vedere a Praga

Principali luoghi di interesse ed attrazioni turistiche da visitare durante una vacanza a Praga, in Repubblica Ceca.

Praga vista della città

La città di Praga è una meta molto apprezzata dai turisti di tutto il mondo proprio perché è ricca di innumerevoli luoghi affascinanti da visitare. Chi non desidera passeggiare nei giardini o navigare sul fiume Vlatva, può sempre stuzzicare il proprio appetito con un bicchiere della migliore birra locale.

Praga ha molto da offrire ai visitatori, ma le cose che non bisogna assolutamente  perdere sono le seguenti.

La Piazza della Città Vecchia con L’Orologio

Si tratta di una piazza molto importante dove si trovano gli edifici storici  più importanti di Praga come la Chiesa di San Nicola o quella di Nostra Signora Tyn.

Il Palazzo ed i Giardini Wallenstein

Il Palazzo ed i giardini Wallenstein

Primo edificio di grandi dimensioni in stile barocco ad essere costruito a Praga, attorniato dai giardini: una perla della città, adatta a chi ama la natura.

Il Ponte di Carlo

Il ponte più famoso e antico sul fiume Vlatva è indubbiamente uno dei luoghi più romantici della città. Ricostruito molte volte, quello attuale risale al XIV secolo e fu commissionato da Carlo IV nel 1357.

Il Castello di Troja

Si tratta di un monumento un tempo utilizzato come residenza estiva. Vicino a questo luogo si trova un bellissimo zoo da vivere con emozione.

Il quartiere Ebraico di Josefov

Cimitero Ebraico Praga

Tra i più antichi quartieri della città. La particolarità di questo quartiere è proprio l’atmosfera che si respira e gli innumerevoli luoghi da visitare, a cominciare dal suggestivo Vecchio Cimitero Ebraico, un luogo abbastanza macabro, che un tempo era per gli ebrei, l’unico posto dopo potevano seppellire i propri morti.

Con l’andar del tempo le varie lapidi si sono sovrapposte l’una con l’altra creando questo luogo molto particolare composto da lapidi poste in diagonale, altre orizzontali e altre distese. Successivamente per ovviare ai problemi di spazio fu costruito solo nel 1891, il Nuovo Cimitero Ebraico che oltre ad essere più grande, racchiude numerose monumenti al suo interno ed anche la tomba di Franz Kafka.

Museo degli Strumenti di Tortura Medievali

Raccoglie gli strumenti di tortura utilizzati in un epoca “folle” come il Medioevo contro eretici, presunte streghe e per chiunque compiesse dei reati. È un museo poco convenzionale, da un certo punto di vista, ma che fa riflettere sul comportamento che può assumere l’uomo verso altri elementi della propria specie, sulla storia che ha determinato la nostra società e su come la condizioni ancora oggi.

Museo dei Giocattoli

Situato nell’antica residenza del Conte, questo museo vanta la seconda posizione al mondo per la sua categoria, raccogliendo giocattoli risalenti all’antica Grecia fino a quelli più moderni. Il tutto suddiviso in 60 vetrine, disposte su due piani, dai quali oltretutto potrete godervi la vista del Vicolo d’Oro.

Il Museo Nazionale della Tecnica di Praga

Situato sulla collina di Letna, questo museo ripercorre la storia della scienza e del progresso tecnologico, con specifiche sezioni a tema: dall’astronomia ai mezzi di trasporto.

Vicolo d’Oro

Vicolo d'oro Praga

Si dice che questo stretto vicolo prenda il nome dal fatto che qui vi abitassero piccoli alchimisti che trattavano di trasformare il ferro in oro. Dopo l’incendio del Malà Strana molte persone dovettero cercare una sistemazione altrove, e fu così che vennero edificate case su entrambe i lati del vicolo, rendendolo ancora più piccolo. Per farlo apparire migliore, ogni casa venne dipinta, rendendo questo luogo ancora più affascinante.

Collina di Petřín

Torre di Petrin, Praga

Nel quartiere di Malà Strana, sul fiume Moldava, regna questa collina alta 327 metri, aperta al pubblico a partire dal 1800. Da qui potrete godervi un bel panorama della città, specialmente se salite in cima alla Torre Petřín, molto simile alla Tour Eiffel. Se volete divertirvi, entrate nel labirinto di specchi, con specchi concavi, convessi e deformati. Se siete di passaggio durante una bella notte stellata invece, non potete non entrare all’Osservatorio di Stefanik, aperto nel 1928.

Isola di Kampa

Per tradizione, questo era il luogo dove si facevano girare i mulini e dove si era soliti lavare la biancheria. È un’isola totalmente circondata dal fiume Moldava e dal Canale del Diavolo, che ad oggi ospita alberghi, ambasciate, ristoranti ed un parco: vacci di sera, l’atmosfera sarà senza paragoni!

Categorie:
Località: , ,
Temi di Viaggio: ,
Condividi Questo Articolo
Google+
Autore: Teresa

La mia passione per i viaggi comincia da molto piccola, praticamente appena nata! Non sono mai stata ferma in un solo posto per molto tempo, un po’ per lavoro e un po’ per il mio carattere irrequieto. Ogni occasione è buona per visitare posti nuovi e fare nuove esperienze (soprattutto culinarie). Oggi, la mia nuova passione è raccontare esperienze di viaggio e consigliare cosa secondo me va assolutamente fatto, visto e mangiato in giro per il mondo. See you around!

Articoli Correlati