Italiano English Français

Cosa Fare e Cosa Vedere alla Maddalena

Uno stupendo complesso di isole e isolette domina la Sardegna nord orientale.

Mare

Uno stupendo complesso di isole e isolette domina la Sardegna nord orientale, proprio di fronte a quel territorio paradisiaco che è la Costa Smeralda, nel mezzo dello stretto di Bonifacio.

La Maddalena, assieme a Spargi, Budelli, Razzoli, Spargiotto, Barrettini, Mortorio e Nibani, e Caprera sono dei luoghi magnifici, circondati da un mare celeste e limpido.

Questo agglomerato di isole, che si estende per oltre 180 km e in tutto comprende 60 isole di natura granitica, ha conservato la sua naturalità ed è considerata una delle zone più belle della Sardegna, importante anche dal punto di vista morfologico, del paesaggio vegetale e dell’ecosistema marino.

L’Arcipelago di La Maddalena costituisce un luogo in cui il contatto con la natura è stretto e magico e riesce a regalare momenti unici soprattutto all’alba e all’imbrunire. Perfetto per viaggiatori in cerca di emozioni e sensazioni indimenticabili circondati da un mare e un territorio che nulla ha da invidiare alle tanto gettonate spiagge caraibiche.

Qui, infatti, si trovano alcune delle cale più fantastiche della Sardegna. Prima fra tutte è la Spiaggia Rosa, nota anche grazie al film “Deserto Rosso”, del regista ferrarese Michelangelo Antonioni del 1964.

Arcipelago della Maddalena

Negli anni ’80 purtroppo questo angolo di paradiso fu vittima dell’uomo che depredava la sua preziosa sabbia. Fortunatamente, dal 1996 l’arcipelago della Maddalena è diventato il primo Parco Nazionale in Sardegna e perciò si è deciso di tutelare la Spiaggia Rosa che, presidiata dalle guide del Parco, si può ammirare solo da lontano, non si può calpestare e tanto meno fare il bagno nelle sue celesti acque.

Per maggiori informazioni sulla località di La Maddalena e sul suo parco visitate il sito ufficiale. Se siete interessati a un vacanza in questo angolo di paradiso scoprite i villaggi in Sardegna che possono ospitarvi.

Da non perdere sono anche le spiagge di Cala Coticciu e del Relitto a Caprera, Cala Corsara e Cala Granara a Spargi.

L’arcipelago e tutto il circondario fanno parte del Parco Geominerario Sardo, riconosciuto dall’UNESCO, e del Santuario dei Cetacei.

Non di rado infatti si possono incontrare tartarughe e delfini o addirittura, come è successo da poco, balene bianche.

Categorie:
Località: , , ,
Temi di Viaggio:
Condividi Questo Articolo
Google+
Autore: Gianluca

Amo viaggiare, mi piace scoprire nuovi posti e diverse culture. Ogni qual volta ne ho la possibilità ne approfitto per girare il mondo.

Articoli Correlati