Italiano English Français

Cosa Fare e Cosa Vedere a Torino

Di attrazioni turistiche Torino ne offre tantissime, vediamo assieme le principali.

La Mole Antonelliana

Di attrazioni turistiche, anche grazie al suo importante passato come capitale del Regno d’Italia, Torino ne offre tantissime ed elencarle tutte è davvero difficile.

Tuttavia, durante una gita a Torino, due monumenti sono immancabili:

La Mole Antonelliana

Probabilmente il vero e proprio simbolo della città, la Mole Antonelliana fu iniziata nel 1863 e ultimata nel 1889. Con tanti anni e tante polemiche per la sua costruzione, la storia di questo monumento è davvero travagliata: nel 1904 la statua che la sovrastava fu abbattuta da un uragano, e nel 1953 la cuspide è stata distrutta da un temporale e successivamente è stata sostituita con una struttura di metallo. Nonostante queste sfortune, comunque, la Mole Antonelliana resta uno dei monumenti più affascinanti della città e dalla sua altezza (oltre 160 metri) è possibile avere una panoramica spettacolare di Torino, grazie all’ascensore che conduce fin su alla guglia.

Al suo interno, inoltre, il Museo Nazionale del Cinema conserva preziosissime testimonianze dell’arte cinematografica italiana. Il museo è stato inaugurato nel 1953, ed ospita collezioni di strumenti dei primissimi anni del cinema, oltre a un gran numero di cimeli provenienti dai set di tutto il mondo. Gli appassionati di cinema non possono non visitare almeno una volta nella vita questo museo. Qualsiasi cinefilo proverà una grandissima emozioni nel trovarsi davanti a veri e propri cimeli di registi e attori di fama internazionale, come Federico Fellini e Liz Taylor. Girare per le sale del museo può essere un modo per rivivere l’atmosfera di alcune delle più famose pellicole della storia del cinema, opere d’arte immortali che non smettono mai di parlare allo spettatore, superando le barriere dei tempi e delle mode.

La Mole è aperta tutti i giorni tranne il lunedì dalle 10:00 alle 20:00 (il sabato fino alle 23:00). L’ascensore ed il museo sono a pagamento ma meritano l’investimento di pochi euro necessario a goderseli.

Il Castello con in Parco del Valentino

Altra grande attrazione di Torino, l’edificio risale al 1200, poi rilevato dalla famiglia Savoia a metà del 1500 e ristrutturato nel 1600 per volere di Maria Cristina di Francia che desiderava un castello simile a quelle della Loira. La forma è a ferro di cavallo, ornata da quattro torri e con al centro un pavimento di marmo. Tutto attorno al castello, il parco del Valentino è amatissimo dagli abitanti della città.

Al suo interno si possono ammirare la ricostruzione fedele di un borgo medievale, il Giardino Roccioso e il Giardino Mondano, due lasciti dell’esposizione Flor del 1961. Molto bella è anche la Fontana dei dodici mesi, una fontana in arte rococò a opera del Ceppi.

Categorie:
Località: , , ,
Temi di Viaggio:
Condividi Questo Articolo
Google+
Autore: Gianluca

Amo viaggiare, mi piace scoprire nuovi posti e diverse culture. Ogni qual volta ne ho la possibilità ne approfitto per girare il mondo.

Articoli Correlati