Italiano English Français

Cosa Fare e Cosa Vedere a Brindisi

Una città che è rimasta ingiustamente nell'ombra è Brindisi, che invece ha un patrimonio artistico e culturale invidiabile.

Monumento al Marinaio d'Italia, Brindisi

La Puglia la conosciamo tutti per le bellezze barocche di Lecce, il fascino marittimo di perle come Otranto, o lo zoo safari di Fasano.

Una città che è rimasta ingiustamente nell’ombra è invece Brindisi, che invece ha un patrimonio artistico e culturale invidiabile.

Partiamo dal lungo mare, che si apre di fronte alla conclusione della Via Appia romana, in un mix di storia e natura eccezionale. La Via Appia infatti partiva da Roma per raggiungere “Brundisium” e continuare in via immaginaria verso l’oriente con la Via Egnazia. A Brindisi, proprio in prossimità di questo luogo, si trova anche, dove è storicamente accertato che mori il leggendario profeta.

Iniziare a passeggiare in questo lungomare a partire da questo premesse vi permette già di contestualizzare l’importanza di questo posto. A seguire, si incontrano i resti dell’epoca fascista, con il Monumento al Marinaio d’Italia, che si offre alle navi come un faro e agli uomini come una sicurezza di dominio sulla natura. Strutturalmente non è bellissimo, ma testimonia in maniera perfetta il passaggio storico degli anni 30 su questa terra.

La città infatti era diventata un asset fondamentale per il regime, grazie ai cantieri navali che qui erano stati installati in previsione della guerra. Tutto questo è rimasto fondamentalmente immutato ancora oggi, creando una visione unitaria di storia antichissima e recente in un tutt’uno bellissimo.

A fare da cornice a questa meraviglia, c’è una mare cristallino che si inserisce tra le dune della spiaggia che circonda tutta la città.

Categorie:
Località: , , ,
Temi di Viaggio:
Condividi Questo Articolo
Google+
Autore: Gianluca

Amo viaggare, mi piace scoprire nuovi posti e diverse culture. Ogni qual volta ne ho la possibilità ne approfitto per girare il mondo.

Articoli Correlati