Cosa Fare e Cosa Vedere alle Cinque Terre

I motivi non sono difficili da comprendere, infatti ci si trova al cospetto di cinque borghi: Monterosso al Mare, Manarola, Riomaggiore, Corniglia e Vernazza, il cui territorio è caratterizzato dalle colline che cadono a strapiombo nel mare.

Insenature e calette sono luoghi incontaminati per chi ama la natura.

Le Cinque Terre sono un tratto di territorio della riviera ligure di levante che comprende cinque borghi, un tempo chiamati “terre“, in provincia di La Spezia:

  • Monterosso.
  • Riomaggiore.
  • Vernazza.
  • Menarola.
  • Corniglia.

Le Cinque Terre sono caratterizzate da un territorio prevalentemente montuoso e collinare, che crea degli scenari di una bellezza mozzafiato, con scogliere a picco sul mare e coste frastagliate di particolare fascino.

Proprio le coste frastagliate sono motivo della presenza di numerose insenature, golfi e piccolissime isole a poca distanza dalla costa, tutte particolarmente belle.

Chi visita queste fantastiche terre ha la fortuna di poter trovare anche alcune spiagge sabbiose, più sicure e facilmente accessibili, per lo più presenti nei comuni di Riomaggiore e Monterosso. Soprattutto quest’ultimo comune ha fatto del turismo balneare uno dei propri punti di forza, sfruttando le spiagge e la bellezza indiscutibile delle sue coste.

Scegliere le Cinque Terre, però, non significa dedicarsi solo alle spiagge. Numerosi sentieri e parchi naturali sono parte integrante della zona, rendendola un luogo da non perdere anche per i più avventurosi. Questo tratto di riviera ligure ha anche una certa rilevanza per chi è alla ricerca di cultura, dato che ogni borgo ospita diverse chiese, la maggior parte delle quali sono risalenti al XIV secolo.

Amate da numerosi poeti, in particolare citata da Montale, le Cinque Terre sono un luogo capace di unire al meglio i desideri ed i piaceri di turisti di diverso tipo.

Categorie Italia

Altri articoli che potrebbero interessarti