Toscana

Una vacanza in Toscana è l’occasione per scoprire una regione che raccoglie grandissima parte della tradizione culturale italiana.

Tutto in Toscana rappresenta il genio italiano nelle sue migliori espressioni, in una natura che è riuscita ad affascinare sia artisti, sia turisti che hanno deciso di tornare dopo averla visitata una volta.

La Toscana rappresenta una delle mete preferite per tutti quei viaggiatori che sono alla ricerca di un’esperienza unica in una delle aree di Italia più rinomate per l’arte, soprattutto rinascimentale ma non solo, e la cultura.

Per una vacanza all’insegna dell’arte e della buona cucina la Toscana è una delle scelte migliori.

Cosa vedere in Toscana

Tra le bellezze della regione ci sono senza dubbio le città di Firenze, Pisa e Siena, passare qualche giorno in Toscana senza visitarle vuol dire perdere una grandissima parte delle ricchezze artistiche della zona.

Chianti

Il Chianti è un’area della Toscana estremamente apprezzata dai turisti provenienti da tutto il mondo, un’area collinare e parzialmente montuosa posizionata tra le provincie di Arezzo, Siena e Firenze. Quella del Chianti è una piccola catena montuosa della Toscana i cui confini vanno a toccare le province di Arezzo, Firenze e Siena.

Questa zona è rinomata nel mondo perché qui vi si produci uno dei più straordinari e pregiati vini del pianeta.

Inizialmente la zona del chianti comprendeva solo i comuni di Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti e Radda in Chianti, poi ve ne sono aggiunte altre, successivamente.

Ogni anno moltissimi turisti decidono di passare le vacanze nel Chianti proprio per staccare dai ritmi frenetici della vita quotidiana e per rilassarsi tra paesaggi collinari da cartolina, gustano piatti tradizionali toscani serviti con alcuni dei migliori vini al mondo. il Chianti è proprio questo: paesaggi da cartolina, vini e prodotti tipici toscani di altissima qualità.

I vini prodotti in questa zona sono conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, e hanno dato un forte contributo allo sviluppo turistico di tutta l’area. I paesaggi tipici del Chianti sono colline a perdita d’occhio coperte di vigneti e uliveti. Oltre alla produzione del vino infatti nel Chianti viene prodotto anche molto olio di altissima qualità che è uno dei pilastri dell’economia locale, assieme a vino e turismo.

Proprio grazie a queste peculiarità il Chianti ha visto il proliferare di agriturismi ottenuti ristrutturando vecchi casolari di cui la Toscana è ricca. In questi agriturismi è possibile pernottare e assaporare piatti tipici toscani e del Chianti, di origine nobile o contadina, accompagnati dai deliziosi vini prodotti sul posto. Il turismo enogastronomico in tutto il Chianti è molto sviluppato ed in costante crescita.

Sono diversi i borghi ed i paesi interessanti nel Chianti, alcuni dei più noti e caratteristici sono: Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Adda in Chianti e Castellina in Chianti.

Ma una vacanza nel Chianti non vuol dire per forza isolarsi dal resto del mondo: le città di Firenze, Siena e Arezzo con la loro storia, i loro musei e monumenti sono molto vicine e raggiungibili in breve tempo.

Firenze

Firenze è indiscutibilmente una delle più belle città d’Italia, grazie ad un patrimonio artistico e culturale secondo a poche altre città del mondo. Qui è nato il rinascimento e qui si possono visitare gli Uffizi, Piazza della Signoria, Santa Croce, il Duomo, ammirare il David di Michelangelo alla Galleria dell’Accademia e vivere una città che offre un patrimonio artistico tutelato dall’UNESCO.

Firenze è una città dove si respira arte in ogni strada: il capoluogo toscano è un vero e proprio simbolo dell’importanza dell’arte italiana, con numerosi esempi di opere immortali e apprezzate a livello internazionale.

Città simbolo della cultura e della lingua italiana, culla del Rinascimento e patria di poeti e artisti. Assolutamente da non perdere durante una vacanza a Firenze sono senza dubbio la Galleria degli Uffizi, Piazza della Signoria, il duomo e il campanile di Giotto.

Oltre che per il proprio clima piuttosto mite e per la propria fascinosa posizione, in mezzo alle colline che la circondano, Firenze è una delle mete preferite da tutti i turisti del mondo per il suo prezioso tesoro artistico culturale.

Centro di cultura sin dal medioevo, Firenze è il luogo dov’è nato il rinascimento ed è, da sempre, una delle città preferite da numerosi artisti e pensatori del nostro Paese. Questo ha permesso a Firenze di ospitare numerose opere dal valore inestimabile, opere che continuano a dar lustro alla città.

Le cose da vedere sono tante, a partire dal Ponte Vecchio, simbolo della città, che attraversa l’Arno e che rappresenta, soprattutto di sera, quando illuminato, una visione sicuramente affascinante.

Firenze ha dalla sua la fortuna di essere una città meno caotica, rispetto a Roma e Napoli, ma al tempo stesso ritrovarsi un patrimonio storico culturale raramente riscontrabile altrove.

Culla della lingua e dell’arte d’Italia, non si può scegliere di visitare Firenze senza recarsi agli Uffizi. Opere di Caravaggio, Raffaello e Tiziano fanno capolino dagli angoli del museo, mettendo in evidenza tutto il valore e le emozioni che tali opere possono suscitare nelle persone. Stesso discorso è fattibile per le bellezze che si trovano all’interno della Galleria dell’Accademia, dominata dalla maestosità del David di Michelangelo. Altro luogo da non lasciarsi sfuggire è la Galleria dell’Accademia dove, ad erigersi sul resto, c’è l’imponente e commovente David di Donatello.

Ulteriore incanto lo regala la Basilica di Santa Croce, con gli affreschi di Giotto che adornano le cappelle e le tombe di illustri personaggi italiani come Galileo Galilei, Machiavelli, Foscolo e lo stesso Michelangelo.

Da non perdere è il Duomo, la cui facciata, bianca e verde, lo caratterizza e lo rende riconoscibile al primo sguardo, così come è bene visitare la Cupola del Brunelleschi o la Basilica di Santa Croce, dove si trova la tomba di Michelangelo.

Oltre che per l’arte, Firenze è famosa anche per il suo buon cibo (come dimenticare la famosa bistecca fiorentina) e per le sue strade dedicate allo shopping ed alla moda.

Raggiungere Firenze, oggi, è ancora più facile, grazie alle diverse alternative possibili, anche per chi non guida. Firenze non è una città enorme, e la si può visitare serenamente passeggiando a piedi attraverso le sue bellissime piazze. Chi non sentisse il bisogno, quindi, di arrivarci in auto, può optare per altri mezzi. La primavera è il periodo ideale per visitare le città d’Italia. Il clima piacevole, senza l’afa estiva, ma soprattutto la mancanza del caos che arriva con la bella stagione, rendono questo periodo dell’anno il momento migliore per godersi al meglio una città magnifica come Firenze.

Parchi naturali della Toscana

In Toscana esistono aree probabilmente meno conosciute di altre ma con un fascino particolare.

Parchi naturali con tanto di spiagge baciate dal mare che le rendono vere oasi dove trascorrere vacanze all’insegna del relax e benessere.

Golfo di Baratti

Conosciuto sin dall’epoca etrusca è una delle località più belle della costa toscana, delimitato a nord dai promontori di Poggio San Leonardo e a sud dalla Torre di Baratti.

Il litorale si presenta sabbioso dai colori ambrati mentre in molti tratti litoranei sono presenti pinete, composte prevalentemente da pini marittimi e domestici, e macchia mediterranea.

Per gli appassionati del genere è inoltre possibile svolgere sport acquatici quali il surf, immersioni e vela, tipici di questa zona sono i pini inclinati grazie all’effetto dei venti che conferiscono al paesaggio un fascino originale e fiabesco.

Parco dell’Uccellina

È il primo parco naturale istituito dalla Regione Toscana nel 1975 e si estende per quasi dieci ettari, si trova più a sud sia del Parco naturale della Sterpaia che del Golfo di Baratti.

Si contraddistingue da questi due per la ricchezza di fauna e flora, non è difficile infatti imbattersi in animali selvatici quali cinghiali, caprioli e volpi quando si percorrono a piedi i sentieri interni al parco.

Per gli amanti della natura e del mare è la meta da non perdere, anche qui per raggiungere le spiagge si deve camminare un po’ ma la passeggiata lascerà impressi nella memoria dei viaggiatori momenti unici trascorsi in una delle aree più evocative e selvagge dell’intera Toscana.

Parco dell’Orecchiella

Questo parco si trova invece nella Garfagnana, in provincia di Lucca. Qui si trovano recinti con cervi, mufloni, orsi e caprioli ma anche un centro visitatori con all’interno un museo.

Inoltre è possibile visitare il Giardino della Montagna che vanta oltre sessanta specie tra alberi, arbusti e fiori tipici della zona.

Parco naturale della Sterpaia

Si estende all’interno dell’area di golfo compresa tra Piombino a nord e Follonica a sud, qui quasi tutta la costa è un parco naturale caratterizzato dalla presenza di molte specie di animali e di piante.

Le spiagge sono facilmente accessibili, anche se quelle più affascinanti ed appartate richiedono al viaggiatore lo sforzo, che poi risulta essere sempre un piacere, di camminare per venti minuti, mezz’ora attraverso sentieri ben visibili e delimitati.

Riserva Naturale Lucciola Bella

Questa riserva si trova in Val d’Orcia, poco distante da Pienza.

Il suo paesaggio è composto da calanchi e biancane, forme erosive caratteristiche del paesaggio delle Crete Senesi, e dal fiume Orcia che nasce pochi chilometri ad est.

Pienza

Vicino Siena spicca il fascino del piccolo borgo di Pienza, poco più di 2.000 abitanti nella magistrale cornice naturale della Val d’Orcia.

Pienza rappresenta uno dei tanti modelli di “città ideale” rinascimentale (un ideale architettonico e filosofico espresso in maniera perfetta, per esempio, dalla pittura di Raffaello Sanzio), costruita sulla base dei progetti del pontefice e letterato Pio II, figura ancor oggi molto ricordata.

A Pienza si può anche gustare il tipico pecorino, una delle tante specialità della regione e un vero e proprio tesoro del panorama della cucina italiana.

Pisa

Antica repubblica marinara, Pisa è una perla della tradizione italiana, una città che, anche se meno grande di Firenze, parla della grandezza di un periodo che rende ancora famoso il nostro Paese nel mondo.

Città celebre per la famosa torre di Pisa, chiamata anche torre pendente o, semplicemente, la torre.

Oltre alla torre, sono da visitare anche il duomo e il battistero, situati sempre in piazza dei Miracoli (o piazza del Duomo): veri e propri tesori dell’arte e dell’architettura romanica e gotica. Il centro storico di Pisa è molto suggestivo, con le sue viuzze caratteristiche e i palazzi che si specchiano sulle acque del fiume Arno,

Siena

Siena è sicuramente una delle città medievali più belle d’Italia grazie ai suoi principali luoghi di interesse: Piazza del Campo, la Torre Mangia, il duomo di santa Maria Assunta e il Palazzo Comunale.

Val di Chiana

La Toscana, oltre che dalle bellissime località artistiche che tutto il mondo ci invidia, è fatta da bellissime vallate caratteristiche, proprio come la Val di Chiana.

Questo territorio si trova nella parte sudorientale della regione, al confine con l’Umbria e comprendente una parte di essa. Al suo interno ci sono città d’arte e scorci bucolici invidiabili. Per questo ed altri motivi, una vacanza in Val di Chiana è consigliabile in ogni stagione dell’anno.

Il principale centro della Val di Chiana è Arezzo, capoluogo di provincia e tesoriere di alcune costruzioni storiche di rilievo. Di non trascurabile spessore è, invece, Cortona, che sorge su una collina dalla quale si può ammirare il bellissimo panorama sottostante. Altre località si trovano nel comprensorio senese e, dall’altra parte, nel territorio umbro.

Cosa ha da offrire questa vallata durante un soggiorno turistico di pochi giorni? In primo luogo la posizione consente di arrivare facilmente alle città d’arte per eccellenza, come Siena o Firenze. Con il vantaggio di poter conoscere quella Toscana minore che spesso viene tagliata fuori dagli itinerari turistici.

Tra le altre località da visitare, oltre a quelle già citate, c’è Castiglion Fiorentino con monumenti preziosi tra cui le Logge del Vasari e il Palazzo comunale.

Non sfugge, invece, all’attenzione degli enologi Montepulciano, che oltre a essere un bel borgo storico riserva il Vino Nobile Montepulciano DOGC. Sul versante umbro della Val di Chiana, infine, abbiamo Castiglione del Lago con viste lacustri mozzafiato, senza dimenticare Città della Pieve.

Non mancano le attività da svolgere in ogni stagione dell’anno, in particolare nei mesi più caldi, a partire dal trekking: sentieri ad hoc che vi condurranno verso parti sconosciute e versanti montani da cui dominare la sottostante vallata.

La Val di Chiana, infine, insieme al resto del territorio toscano è famosa per la tradizione gastronomica che proviene dalle abitudini contadine. Prende lo stesso nome una famosa razza bovina, la chianina appunto, magari cucinata con olio extravergine d’oliva e “bagnata” da vini locali d’origine controllata.

Attività da fare in Toscana

Prenotazione sicura, facile e rapida, prezzi vantaggiosi e assistenza clienti in italiano.


Altre guide di viaggio

Dai uno sguardo a queste ulteriori guide di viaggio che potrebbero interessarti.