Asiago

Questa località alpina può vantare almeno nove ore al giorno di esposizione al sole e nel suo centro storico c’è tanto da vedere e da fare, a iniziare dallo shopping.

L’altopiano di Asiago, o altopiano dei Sette comuni, è il più grande di tutta Italia, una meravigliosa conca verde dove la natura vive ancora oggi del tutto indisturbata che è circondata da alti monti la cui vetta più importante arriva a 2.350 metri di altezza.

Questo è un vero e proprio paradiso per tutti coloro che amano le vacanze all’aria aperta, sia in estate per stare a contatto con la natura che in inverno per praticare tutti gli sport invernali.

Insomma, la meta perfetta per tutti gli amanti della montagna, per chi desidera una vacanza sugli sci o per chi vuole trascorrere ogni ora della giornata all’aria aperta, a contatto con la natura e con le sue eterne bellezze.

La città più importante dell’altopiano è Asiago, situata ad 1.001 metri sopra al livello del mare, una ridente località delle Prealpi Vicentine.

L’altopiano di Asiago offre un’incredibile varietà di piste e tracciati per qualunque disciplina invernale, dallo sci alpino a quello nordico, dalle passeggiate con le ciaspole al pattinaggio sul ghiaccio.

Per le discese sull’altopiano dei Sette Comuni si può scegliere una delle cinque diverse ski area con oltre 70 chilometri di piste sempre battute e innevate per tutta la stagione invernale.

Per i più piccoli e per chi è alle prime esperienze sugli sci c’è la ski area di Kaberlaba, la località a soli 5 minuti d’auto da Asiago.

Per gli amanti dello sci di fondo, sull’altopiano più grande d’Italia si trovano più di 500 chilometri di tracciati per lo sci nordico preparati a regola d’arte e ben sette centri fondo attrezzati di tutto punto.

L’altopiano di Asiago è la meta preferita dai campioni del fondo mondiale: sui suoi mille metri si allenano in vista delle prove più impegnative della Coppa del Mondo.

Infine, per chi allo sci preferisce una passeggiata, si possono noleggiare un paio di racchette da neve, sull’altopiano di Asiago si può ciaspolare ogni giorno su un sentiero diverso.

Ci sono itinerari alla portata di tutti, anche dei bambini, e percorsi più difficili da affrontare con una delle tante guide dell’altopiano.

Cosa mangiare ad Asiago

L’Asiago DOP è il formaggio locale conosciuto in tutto il mondo: viene realizzato con il latte raccolto nelle malghe dell’altopiano, lavorato, stagionato e pronto per essere mangiato in una varietà pressoché infinita di modi, da solo, dopo il pasto, a merenda, dentro un panino, o usato in cucina per preparare tante ricette invitanti.

Sull’altopiano di Asiago non mancano nemmeno i mieli, disponibili in una grande varietà, tutti aromatizzati con le piante e i fiori raccolti nei prati e nei boschi dell’altipiano.

Cosa vedere ad Asiago

Dopo la Prima Guerra Mondiale, la cittadina di Asiago è stata del tutto ricostruita e oggi offre un’architettura davvero bellissima e strade molto ampie, a differenza di ciò che accade solitamente nei paesi di montagna.

Da ricordare anche le suggestive piazze, veri e propri punti di ritrovo per gli abitanti di Asiago e per tutti i turisti.

Questa località alpina può vantare almeno nove ore al giorno di esposizione al sole e nel suo centro storico c’è tanto da fare e da vedere, a iniziare dallo shopping.

Comprensorio turistico di Kaberlaba

Ideale per gli amanti dello sci, il comprensorio di Kaberlaba è a soli cinque minuti dal centro del paese ed è possibile raggiungerla in inverno in modo comodo e veloce con lo ski – bus dedicato.

Palazzo del ghiaccio di Asiago

Il Pala Hodegart è teatro di numerose esibizioni di pattinaggio artistico, gare di velocità e di tutte le partite casalinghe dell’Hockey Club Asiago, squadra pluriscudettata dell’altopiano.

Qui è possibile pattinare praticamente tutto l’anno.

Osservatorio Astrofisico di Asiago

Per dare un tocco lieve di romanticismo alla propria vacanza, senza rinunciare a un po’ di cultura, si può raggiungere in località Pennar, a pochi minuti da Asiago, l’Osservatorio Astrofisico, il centro fondato e gestito dall’Università di Padova.

L’osservatorio organizza periodicamente visite guidate, laboratori e osservazioni al telescopio per tutti gli amanti delle stelle e dei loro mille segreti.

Altre guide di viaggio

Dai uno sguardo a queste ulteriori guide di viaggio che potrebbero interessarti.

Share This