Brescia

La città di Brescia è sicuramente un luogo d’interesse per color che vogliono approfondire le proprie conoscenze sulla storia d’Italia, infatti qui si trovano numerosi monumenti di diverse epoche.

La città di brescia, le cui origini risalgono a circa 3.200 anni fa, è soprannominata “Leonessa d’Italia” per i dieci giorni di resistenza agli austriaci durante il Risorgimento italiano.

Attività da fare a Brescia

Prenotazione sicura, facile e rapida, prezzi vantaggiosi e assistenza clienti in italiano.

Cosa vedere a Brescia

Il vasto patrimonio artistico di Brescia è composto da diverse piazze e monumenti, che spaziano dall’età antica a quella contemporanea.

Castello di Brescia

In una visita alla città non ci si può esimere dal visitare il Castello di Brescia, da dove si può osservare il panorama sulla città.

È una fortezza medioevale situata vicino il centro storico, sul colle Cidneo, uno dei complessi di fortificazioni più grandi d’Italia e occupa un’area di circa 75.000 metri quadrati.

Duomo nuovo

Situata in piazza Paolo V, la cattedrale estiva di Santa Maria Assunta, conosciuta più comunemente con il nome di Duomo nuovo è la principale chiesa di Brescia e chiesa madre della diocesi omonima.

Nel Duomo nuovo sono presenti otto cappelle laterali, piene di opere d’arte, provenienti principalmente dal Duomo vecchio.

Duomo vecchio

È anche consigliata una visita presso il Duomo vecchio di Brescia, o cattedrale invernale di Santa Maria Assunta, adiacente al Duomo nuovo.

Anche questo edificio è pieno di opere d’arte importanti, da visitare anche la cripta, risalente al VI secolo e restaurata nell’VIII secolo.

Palazzo della Loggia

La municipalità bresciana avviò il progetto del palazzo nel 1484, espressione del “buon governo”, destinato a sostituire la loggia originaria e ospitare le udienze del Podestà veneziano, il consiglio cittadino e il Collegio dei Notai.

La costruzione del pazzo durò oltre quattro secoli e fu accompagnata da complesse vicende finanziare e progettuali.

Per il rivestimento e gli ornamenti della facciata si cercò appositamente una numerosa schiera di lapicidi a Venezia e in Lombardia e venne utilizzata la pietra bianca della vicina Botticino. L’ordine inferiore della facciata è caratterizzato esternamente da colonne affiancate da pilastri che sostengono le grandi arcate intervallate da pennacchi con busti degli imperatori romani.

Un ricco portale affiancato da colonne e da due fontanelle è posto sullo sfondo del portico (o loggia) e introduce agli ambienti interni del palazzo, sdoppiati su due livelli.

Il progetto dello scalone, in stile neorinascimentale, fu affidato all’architetto Antonio Tagliaferri nel 1902 e si sviluppa in due rampe laterali.

Al piano sono presenti gli affreschi ornamentali di alcuni pittori bresciani di inizio ‘900 che si ispirarono alla pittura del cinquecento.

Piazza della Loggia

Senza dubbio, Piazza della Loggia è la più bella piazza cittadina. Aperta nel 1433 e dominata dal grandioso edificio rinascimentale della Loggia, da cui prende il nome.

Al lato sud della piazza si affacciano i Monti di Pietà dei secoli XV e XVI nei quali furono inserite iscrizioni romane costituenti nell’insieme un eccezionale Museo Lapidario.

Una loggetta di gusto veneziano unisce i Monti di Pietà all’edificio delle antiche prigioni.

Nel lato orientale della piazza si trova l’orologio astronomico cinquecentesco, con i suoi due automi che battono le ore, che sovrasta i portici. Questo orologio presente l’intera giornata di 24 ore sul quadrante.

Accanto alla fontana sottostante è presente una stele, eretta in memoria delle vittime della bomba esplosa il 28 maggio 1974 durante una manifestazione sindacale.

Questa piazza di recente è diventata sede del mercato settimanale del sabato, riproponendo un’antica tradizione.

Piazza della Vittoria

Questa maestosa piazza, inaugurata nel 1932, sostituì un decadente quartiere popolare.

Nata da un progetto dell’architetto romano Marcello Piacentini, è dominata dal palazzo delle Poste e dall’alto Torrione rivestito in mattoni con finte logge sovrapposte.

Piazza Vittoria è caratterizzata dalla bicromia delle superfici marmoree rigorosamente levigate e dagli spaziosi portici laterali.

Piazza del Mercato

Questa piazza ha avuto una destinazione commerciale fin dal 1428, oltre a una vera e propria funzione di decoro raccogliendo tante piccole attività in forma ordinata.

La fontana ottocentesca, presente al centro della piazza, è ornata dalla statua di un giovane poggiato ad un delfino che regge una cornucopia.

Nella piazza è presente anche la piccola chiesa di Santa Maria del Lino, progettata nel 1608 dall’architetto Pietro Maria Bagnadore, con la sua facciata semplice volta a oriente e chiusa da un timpano triangolare.

Piazza Paolo VI

Questa piazza, di origine medioevale, rappresenta il cuore della città di Brescia grazie ai vari edifici storici che vi si affacciano.

Il palazzo del Bartoletto, situato sul lato est della piazza, è il palazzo pubblico più antico della città e comprende la torre civica e la loggia delle grida.

Nella Piazza Paolo VI si affacciano anche le due cattedrali di Brescia, Duomo Nuovo e Duomo Vecchio.

Altre guide di viaggio

Dai uno sguardo a queste ulteriori guide di viaggio che potrebbero interessarti.

Share This